Panopticon di Lenuit,come sorridere per non piangere. Satira, irriverenza, assurdo.Tutte le t-shirt che leggerete in queste pagine sono frutto della fantasia dell'autore. Panopticon | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Panopticon
T-shirt dell'Assurdo di satira (quasi) quotidiana.
 
 




 





 


 








Panopticon di Lenuit - T-shirt dell'Assurdo di satira (quasi) quotidiana.






















































































































































































>








































































































































































































t-shirt panopticon blog satira lenuit panopticon satira assurdo riso degli angeli satira politica panopticon sorridere per non piangere panopticon







































































































































>

















































































































































































































































































































































>































































































































































Tutte le t-shirt riportate in questo sito hanno finalità di satira e sono frutto della fantasia dell'autore.

Panopticon di Lenuit  - Tutti i diritti sono registrati. Ogni t-shirt può essere liberamente riproducibile salvo l'obbligo di citare la fonte. Non è consentita la pubblicazione in stampa se non preventivamente autorizzata dall'autore.

Per informazioni: info@lenuit.it

CULTURA
16 novembre 2007
CHISSA'
Prima o poi vinceranno gli indiani.
condividi su del.icio.us  technorati  oknotizie  facebook



permalink | inviato da panopticon il 16/11/2007 alle 11:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
SOCIETA'
29 ottobre 2007
SEQUESTRATO COMPUTER DI GRANDE PUFFO

Sequestrato stamattina dall'InterPuff il computer di Grande Puffo.
Secondo le prime indiscrezioni sembra che vi siano state ritrovate foto molto compromettenti di Gargamella in compagnia di Solfamì.
All'episodio Puffo Quattrocchi dedicherà, questa sera, lo speciale di "Che è meglio": in studio Puffetta e lo psicologo Puffo Vanitoso.

condividi su del.icio.us  technorati  oknotizie  facebook
DIARI
5 marzo 2006
I CUOCHI DI UNA CATENA INTERNAZIONALE DI RISTORANTI DI TOKIO

In un grattacielo della provincia di Tokio i primi dieci piani sono riservati ai cuochi di una catena internazionale di ristoranti della capitale giapponese.

Al nono piano il cuoco austriaco si è trasferito a Tokio perché stanco della cultura culinaria del proprio paese.

- Me ne vado, ho voglia di imparare qualcosa di nuovo! – aveva urlato con decisione alla moglie, il cui sorriso aveva tradito un altro tipo di passione culinaria.

In terra orientale si trova piuttosto bene, l’unico fastidioso problema è costituito dal caos e dal traffico cittadino.

Le vacche della propria fattoria nella campagna sud-tirolese sono solo un lontano ricordo, moglie compresa.

condividi su del.icio.us  technorati  oknotizie  facebook



permalink | inviato da il 5/3/2006 alle 11:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
letteratura
3 marzo 2006
LA FABBRICA DI LIBRI

Ma dove sono finiti i numeri di pagina? – gridò l’ometto numeratore della fabbrica dei libri.

Un brusio dal piano inferiore lo sollevò: il numero 68 stava festeggiando con la sua decade la nascita del numero 68ino.

Poi un pensiero iniziò a turbarlo: - Chissà perché non mi hanno invitato al brindisi! -.

In seguito uscì di corsa perché aveva scordato di accompagnare al lavoro lo zio Adolf, ometto cancellatore presso la fabbrica di distruzione dei Libri.

condividi su del.icio.us  technorati  oknotizie  facebook



permalink | inviato da il 3/3/2006 alle 17:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
letteratura
2 marzo 2006
LA FUGA

Ci sono persone che con la scusa di andare dal giornalaio a comprare le sigarette spariscono per tutta la vita.

Con un solo pacchetto di Kim.

 

condividi su del.icio.us  technorati  oknotizie  facebook



permalink | inviato da il 2/3/2006 alle 12:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
letteratura
1 marzo 2006
LEI

Ieri ho rivisto Lei. Dopo circa un mese. A volte mi lascia senza fiato.

E, se non fosse per il gobbo, senza parole.

condividi su del.icio.us  technorati  oknotizie  facebook



permalink | inviato da il 1/3/2006 alle 22:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
letteratura
1 marzo 2006
I CUOCHI DI UNA CATENA INTERNAZIONALE DI RISTORANTI DI TOKIO

In un grattacielo della provincia di Tokio i primi dieci piani sono riservati ai cuochi di una catena internazionale di ristoranti della capitale giapponese.

Al decimo piano il cuoco svedese è poco svedese ed alto circa un metro e sessanta.

Ama correre nelle mattine meno piovose.

Da piccolo sognava di fare lo sciatore. Poi gli hanno presentato i fornelli, ha allungato la mano sinistra e se l’è scottata, forse perché tradito dalla infantile maleducazione.

Una piccola ferita gli ha scatenato la passione della vita.

Ma appena può scappa in un parco del centro e ama starsene sdraiato nell’erba a fissare i tramonti giapponesi (delle giornate meno piovose).

condividi su del.icio.us  technorati  oknotizie  facebook



permalink | inviato da il 1/3/2006 alle 19:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
letteratura
1 marzo 2006
IL LIBRO

La prossima volta che vado in centro devo ricordarmi di guardare se è uscito un libro per mia madre. E' proprio vero che se una cosa te la chiede la mora di cui non ricordo il nome riesci a ricordartela. Se te la chiede tua madre fai più fatica.

Eppure mia madre è mora.

condividi su del.icio.us  technorati  oknotizie  facebook



permalink | inviato da il 1/3/2006 alle 19:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre       
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Feed
blog letto 1 volte